ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

L’abbraccio del mare e dei fiori lungo la Pista ciclabile del Ponente Ligure

10 mesi fa •  3 minuti di lettura
Il tracciato di 24 km scorre sul sedime dell'ex ferrovia fra San Lorenzo al Mare e Ospedaletti, toccando Sanremo e una serie di piccoli borghi un tempo tagliati in due dai binari

Pedalare sulla Riviera ligure di Ponente vuol dire immergersi in un abbraccio di mare e terra, esplorare in bici un’Italia in miniatura fra fiori, borghi diroccati, eccellenze gastronomiche e grandi eventi, come il Festival della canzone italiana o la Milano-Sanremo di ciclismo.

Non servono gambe particolarmente allenate, né il fiato dei campioni, ma solo l’attitudine al bello e la fede nel cicloturismo, per muoversi lungo i 24 chilometri tra San Lorenzo al Mare e Ospedaletti, dove un tempo i binari ferroviari collegavano realtà diverse ma tagliavano in due i piccoli paesi.

Ora, come un gentile filo di seta, c’è la Pista ciclabile del Ponente Ligure a far collana di queste perle costiere, da Sanremo ad Arma di Taggia, da Costarainera a Santo Stefano al Mare.

DAL TRENO ALLA BICICLETTA, VIAGGIO SU DUE RUOTE NEL CUORE DELLA RIVIERA DEI FIORI

Completata nel 1872, l’antica ferrovia Genova – Ventimiglia lungo la Liguria di Ponente è stata ampliata attraverso dei raddoppi di binario, spesso deviando o spostando il percorso originario. Prima, orti e paesi salutavano i treni, sul vecchio tracciato che sfruttava la sottile striscia di terra tra il mare e la strada statale Aurelia.

La nuova linea ha portato alla soppressione di quasi tutte le piccole stazioni sulla linea, come San Lorenzo – Cipressa, Santo Stefano – Riva Ligure, liberando Sanremo e i piccoli borghi da passaggi a livello e angusti sottopassi, riempiendoli di biciclette che popolano la pista ciclabile nata sul vecchio tracciato della ferrovia, tra San Lorenzo e Ospedaletti.

Biciclette che, fra l’altro, è possibile noleggiare in tutti i centri abitati, organizzati con chioschi e gazebo lungo il percorso.

DA SAN LORENZO A RIVA LIGURE FRA GALLERIE, COLLI E SCALINATE SUL MARE

La Pista ciclabile del Ponente ligure è un tracciato di 24 Km che unisce sport, natura e relax lungo il parco costiero della Riviera dei Fiori.

La cornice che accoglie le prime pedalate è una cartolina: tra l’azzurro fragore delle onde e il verde silenzio delle colline dei Petachin e dei Ciambellin, il borgo San Lorenzo ha la forma di un’ancora e si proietta verso il mare accompagnato dall’omonimo rio.

Il primo tratto di pista ciclabile non presenta difficoltà, ma bisogna percorrere circa un chilometro e mezzo in galleria, dopo aver affiancato inizialmente il lungomare a Costarainera, che guarda dall’alto la ciclabile prima che questa torni in galleria (sollievo nei mesi più afosi) per sbucare ad Aregai di Cipressa.

Piccolo diamante incastonato nella collina, Cipressa ospita il tracciato ciclistico lungo il mare, che si può ammirare da una panchina o raggiungere tramite una scalinata. Non solo mare, ma anche campi e stradine affiancano la pista a Riva Ligure, un borgo segnato dalla laboriosa presenza dei benedettini, dalla tradizione marinara e dal cinquecentesco torrione a pianta quadrata.

EMOZIONI IN BICICLETTA FRA L’ECO DELLA STORIA E IL FASCINO DELLA MILANO-SANREMO

Seconda tappa è quella di Santo Stefano al Marecon il porto turistico di Marina degli Aregai.  

La ciclabile prosegue attraversando Arma di Taggia con le onde da un lato e le pittoresche abitazioni dei pescatori dall’altra. Poi ci si inoltra nel cuore di Bussana di Sanremo, rimanendo sul tracciato dell’ex ferrovia e sovrastando il litorale.

Fra prati e gallerie, si arriva nella zona balneare dei Tre Ponti e quindi nel cuore di Sanremo, costeggiando la passeggiata a mare di Corso Imperatrice. Sanremo non ha certo bisogno di presentazioni tra i suoi celeberrimi fiori, il Festival della Canzone Italiana e una grande classica del ciclismo, la Milano-Sanremo.

Infine, c’è Ospedaletti che deve il suo nome allo status di ospizio per i pellegrini diretti in Terrasanta. Si raggiunge dopo aver attraversato la lunga galleria di Capo Nero (1,7 km), abbellita da frasi e tweet dedicati alla Classicissima.

E vi rimarrà nel cuore, più che nelle gambe.

LA MAPPA DELLA PISTA CICLABILE

Qual è il tratto più caratteristico della Pista ciclabile del Ponente Ligure? La percorrete con la vostra bici o utilizzando il servizio di noleggio? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti!

Commenti

1 commento trovati

  1. […] Non c’è solo la Pista ciclabile del Ponente Ligure, tracciato di 24 km sul sedime dell’ex ferrovia San Lorenzo-Ospedaletti (ne parliamo qui). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!