ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Treno più bici, in Abruzzo triplicano le rastrelliere e cresce il cicloturismo

7 mesi fa •  2 minuti di lettura
Crescono da due a sei le postazioni per le biciclette sui convogli Minuetto e Pop di Trenitalia: sono oltre 600 gli stalli nei giorni feriali sulla flotta abruzzese. Aumentano la richiesta e l'utenza

Più servizi per i ciclisti, più turismo di prossimità. Risultati incoraggianti per l’iniziativa dedicata agli amanti delle due ruote in Abruzzo, dove l’aumento delle postazioni per le biciclette sui treni fra Pescara, Vasto, Teramo e Sulmona è coinciso con una crescita sensibile dell’utenza.

A fine agosto, il numero dei viaggiatori che ha scelto il treno per raggiungere la costa abruzzese è salito quasi a 320mila unità, con una crescita del 16 per cento delle presenze sui treni regionali diretti verso le località balneari della Costa Teramana, da Silvi a Pineto, da Roseto degli Abruzzi a Giulianova, fino a Tortoreto e Alba Adriatica.

OLTRE SEICENTO STALLI PER BICICLETTE SUI TRENI

L’abbinamento fra treno e bicicletta è una formula sempre più gradita ai viaggiatori e Trenitalia ha captato questa crescente esigenza, potenziando i servizi.

Sugli otto treni della flotta Minuetto in circolazione lungo i binari dell’Abruzzo le postazioni per le biciclette sono triplicate, passando da due a sei, per un’offerta complessiva totale di 258 rastrelliere disponibili sui 43 collegamenti fra Pescara, Vasto, Teramo e Sulmona.

A contrassegnare i Minuetto su cui il servizio è attivo è il pittogramma per il trasporto bici, così come i nuovi Pop, confortevoli convogli di ultima generazione, che dal maggio scorso hanno effettuato dieci collegamenti quotidiani, per un totale di 120 posti disponibili per i veicoli con selle e pedali.

Nei giorni feriali sono oltre 600 gli stalli per le biciclette di cui dispone l’intera flotta in servizio in Abruzzo.

TRA MARE E BORGHI CRESCONO DEL 50 PER CENTO LE RICHIESTE PER IL TRASPORTO INTEGRATO

Limitato ai posti disponibili, l’accesso delle bici su questi regionali è gratuito.

Sono previste opzioni anche per chi viaggia con amici o gruppi organizzati superiori a dieci persone, previa richiesta via mail alla direzione regionale di Trenitalia.

A spingere la formula treno più bici è stato, per la seconda estate consecutiva, l’incremento di oltre il cinquanta per cento delle richieste da parte dei viaggiatori, sempre più attratti dal trasporto integrato come soluzione per visitare i caratteristici borghi abruzzesi, sia nell’entroterra, sia sulla costa.

PASSIONE PER LE DUE RUOTE E TURISMO DI PROSSIMITÀ, BOOM DI PRESENZE BALNEARI

Alla scoperta dei paesi del litorale adriatico è destinata anche la Trabocchi Line, che garantisce 22 collegamenti giornalieri per le più belle località balneari della regione. Verso Ortona e San Vito Chietino, Fossacesia e Casalbordino, Vasto e Porto di Vasto, il numero dei viaggiatori è aumentato del 18 per cento.

Un dato frutto anche del gran numero di cicloturisti, che approfittano delle nuove opportunità per coniugare passione ciclistica, turismo di prossimità e sostenibilità.

Siete fra i cicloturisti che utilizzano l’opzione treno+bici? Raccontatecelo nei commenti!

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!