ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Piste ciclabili, aree di sosta e bike sharing: a Genova l’Urban Award 2021

4 settimane fa •  3 minuti di lettura
Il capoluogo ligure si è aggiudicato il premio per la mobilità sostenibile, grazie al progetto Smart Move. Seconda classificata la veneta Rosà, terzo posto a Siena. Alla località vincitrice una flotta di e-bike

Quasi 70 chilometri di piste ciclabili, una cinquantina di aree di sosta per biciclette, un impulso sensibile al bike sharing.

Grazie al progetto Smart Move e all’impegno congiunto di cittadini, associazioni e istituzioni, Genova si è aggiudicata il primo posto all’Urban Award 2021.

Il premio per la mobilità sostenibile è stato consegnato lo scorso 10 novembre a Parma, città “detentrice”, in occasione dell’Assemblea Nazionale Anci.

Sul podio anche Rosà (Vicenza) e Siena. Menzioni speciali per Segrate (Milano) e Cuneo, premio stampa a Reggio Calabria. Ideato da Viagginbici.com, il premio è promosso da Anci, Openjobmetis e Intesa Sanpaolo.

GENOVA E LA BICICLETTA: L’IMPULSO ALLA MOBILITÀ SOSTENIBILE PARTE DAI CITTADINI

A far trionfare Genova è stato il progetto Smart Move, un’iniziativa partita dal basso, da associazioni di cittadini convinti della necessità di dare un volto nuovo alla città.

Con questo progetto, il Comune di Genova punta a rendere più efficiente la mobilità sostenibile cittadina, con un approccio trasversale che comprende sia interventi infrastrutturali (ciclo posteggi, bici park), sia iniziative di promozione e incentivazione.

Sono stati realizzati 67,8 km di bike lane e di piste ciclabili e 50 aree per la sosta di biciclette localizzate per la maggior parte nel centro storico.

Sono stati incentivati il bike sharing e la sperimentazione della circolazione su strada di dispositivi di micromobilità elettrica, ma anche individuati percorsi di bicibus e pedibus.

IL PREMIO: UNA FLOTTA DI BICI ELETTRICHE PER “SPIANARE” LE STRADE PIÙ IMPEGNATIVE

Il premio per la vittoria dell’Urban Award 2021 è una flotta di biciclette offerte dal Gruppo Scott e Bosch eBike Systems, associate a Confindustria ANCMA, l’Associazione nazionale ciclo motociclo accessori.

Le eBike saranno porteranno avanti l’idea di mobilità green avviata dall’amministrazione, anche in una città con pendenze impegnative come Genova.

Come spiegato da Piero Nigrelli, direttore generale di ANCMA, Genova ha un territorio dove tutte le caratteristiche attribuibili a una città ciclabile sono di difficile applicazione, ma grazie alla pedalata assistita le salite più impervie non rappresenteranno un problema per i ciclisti.

SUL PODIO ANCHE LA BICIPOLITANA DI ROSÀ E IL PROGETTO STRADE DI SIENA

Veneto e Toscana hanno completato il podio degli Urban Award 2021, grazie all’attenzione posta su sicurezza e cicloturismo.

Il tema della sicurezza è al centro del progetto del Comune di Rosà, una Bicipolitana che coinvolge i centri limitrofi e permetterà di raggiungere senza rischi scuole, uffici, zone industrializzate, centri sportivi.

Interessa 32 comuni il progetto Strade di Siena, il cui obiettivo è creare un nuovo itinerario cicloturistico che porti alla scoperta del territorio in bicicletta.

SCUOLA, LAVORO, DISABILITÀ: LA PROMOZIONE DELLA MOBILITÀ DOLCE A 360°

Agli Urban Award 2021 la menzione Intesa San Paolo è andata al Comune di Segrate, per l’innovativo bus a pedali che incarna alla perfezione l’idea del bike to school.

Il ciclobus va prenotato e si ferma a stazioni di ritrovo precise, chi non trova posto può seguirlo con la propria bici e raggiungere la scuola assieme agli altri ragazzi.

Cuneo si è aggiudicata la menzione speciale Jobmetoo per il bike to work e la mobilità inclusiva: nella città piemontese la promozione della mobilità dolce è a 360°, coinvolgendo le aziende e i lavoratori, così come le persone con disabilità, grazie a iniziative dedicate

Il premio speciale della stampa è andato invece a Reggio Calabria, per il progetto in fase di attuazione Reggio in Bici + che punta a promuovere e rilanciare la cultura della mobilità sostenibile, con l’obiettivo di disincentivare l’uso dell’automobile in città, preferendo altri mezzi dolci come le due ruote.

Conoscevate Smart Move e gli altri progetti premiati all’Urban Award? Quali sono le iniziative messe in campo da associazioni e istituzioni nella vostra città per la mobilità sostenibile?

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!