ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Ad Assisi in bici: boom di arrivi e tanti click per la ciclabile da Spoleto

1 settimana fa •  2 minuti di lettura
Raddoppiata la percentuale di cicloturisti fra i visitatori “slow” della Basilica di San Francesco, mentre la ciclovia Spoleto-Assisi è la più ricercata sul web

Un’esperienza cicloturistica unica fra natura e storia, spiritualità e arte. Chiese, borghi e campagna umbra definiscono il suggestivo mosaico della ciclovia che collega Assisi e Spoleto, esperienza che suddivisa in due tappe si rivela particolarmente friendly anche per le famiglie con i bambini.

Non è un caso che negli ultimi due anni la Spoleto-Assisi sia stata la più cercata fra le “piste ciclabili di qualità” e che, fra i turisti arrivati in modalità slow alla Basilica di San Francesco in Assisi nel 2021, la percentuale dei pedalatori sia raddoppiata rispetto all’anno precedente.

TURISMO LENTO, RADDOPPIA LA PERCENTUALE DI CICLISTI ALLA BASILICA DI SAN FRANCESCO

Se da un lato la pandemia ha portato, anche nel 2021, a confrontarci anche con tutta una serie di sacrifici e restrizioni, dall’altro ha ulteriormente cambiato le nostre abitudini e favorito la mobilità slow.

La bicicletta e i suoi testimonial hanno giocato un ruolo importante anche nei pellegrinaggi e la Basilica di San Francesco “racconta” alla perfezione questo trend. Dei 3.333 visitatori arrivati in modalità slow, il 4,66 per cento ha scelto di giungere ad Assisi pedalando, un dato quasi raddoppiato rispetto al 2,46 dell’anno precedente.

Rispetto al 2020, cresce la percentuale dei pellegrini che è approdata ad Assisi in gruppo (36,5) rispetto a chi ha preferito l’esperienza in solitaria (63,5). Gli italiani costituiscono il 78,55 per cento dei visitatori slow, ma è risalita anche la presenza straniera spinta da tedeschi (7,52), francesi (3,26), statunitensi, cinesi, russi e cubani.

I dati sono stati raccolti dalla Statio Peregrinorum, l’ufficio della basilica di San Francesco che raccoglie e divulga i dati di affluenza relativi a chi raggiunge Assisi a piedi, in bicicletta, a cavallo o con handbike.

NON SOLO PELLEGRINI: LA PISTA CICLABILE DA SPOLETO AD ASSISI È LA PIÙ CERCATA SUL WEB

Il successo della Città di Francesco è corroborato dai “click” ottenuti sul web. Secondo i dati di Bicitalia, rete ciclabile nazionale mappata dalla Federazione italiana ambiente e bicicletta, la Spoleto-Assisi è la più ricercata fra le “piste ciclabili di qualità”, con 81.000 visualizzazioni e un incremento dell’81 per cento nell’ultimo biennio.

Sul podio delle più ricercate ciclabili di qualità c’è la Destra Po, 125 km nelle terre estensi che stregano anche molti cicloturisti stranieri, e la Ciclabile della Val Brembana, in provincia di Bergamo.

Il trend generale dell’ultimo biennio fotografa un aumento esponenziale della propensione al turismo lento. Sul network cicloturistico targato Fiab, i click annuali rispetto al periodo 2014-2019 sono infatti più che raddoppiati.

Sebbene lo sport e la bicicletta siano la motivazione di fondo della vacanza, restano ugualmente importanti anche altri interessi che spingono un cicloturista a pianificare una vacanza in bici, come analizzato nel report di Repower e IULM “Italia in bici: scenari, protagonisti e indotto”: dal vivere le bellezze naturali del luogo alla scoperta del patrimonio artistico-culturale e della cultura enogastronomica della destinazione.

Qual è la regione che avete “cliccato” di più per programmare i vostri tour cicloturistici?

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!