ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Quando il comfort abbraccia le prestazioni: l’endurance secondo Wilier 

1 anno fa •  2 minuti di lettura
Grazie a speciali geometrie e al sistema Actiflex 2.0, con Granturismo SLR il marchio italiano promette “meraviglie” a chi ama pedalare su lunghe distanze senza soffrire lo stress posturale

Ottimizzare prestazioni e comfort è il sogno e l’obiettivo delle case produttrici per andare incontro alle esigenze di chi ama pedalare su lunghe distanze e vuole ridurre al minimo lo stress posturale.

Fra le novità più interessanti in tal senso c’è Granturismo SLR, ultima nata in casa Wilier Triestina; una bici da corsa che punta su speciali geometrie endurance e sul nuovo sistema Actiflex 2.0, per garantire un’esperienza in sella appagante e redditizia.

Il cuore di Granturismo SLR è il sistema antivibrante Actiflex 2.0 che consente alla ruota posteriore di ottenere fino a 5 mm di escursione verticale. Si tratta la versione aggiornata di Actiflex presentata su Cento10 NDR, vincitrice dell’Eurobike Award 2017 e del prestigioso Tour Magazin Reader’s Award nel 2018.

CON ACTIFLEX 2.0 NUOVO DESIGN E MAGGIORE EFFICIENZA

Actiflex 2.0 conferisce a Granturismo SLR una guida fluida e comoda. Rigidità torsionale e reattività sono garantite da numeri molto vicini a quelli presenti su altre bici da corsa Wilier, grazie al ponte sui foderi posteriori e al nuovo posizionamento di Actiflex vicino all’intersezione tra tubo sella e tubo orizzontale.

Tra gli obiettivi principali c’è la massima integrazione del telaio, sia per scopi estetici sia per proteggere Actiflex 2.0 (che ha un agevole sistema di bloccaggio a doppia vite) da sporco, fango, sabbia e pioggia. Una soluzione ideale per consentire ai quattro cuscinetti di lavorare agevolmente senza doversi preoccupare della futura manutenzione.

L’escursione della ruota posteriore è regolata da un elastomero in materiale viscoelastico. Nei modelli dotati di configurazioni Dura Ace Di2 12V e Sram Red AXS, l’elastomero viene sostituito con una struttura reticolare conforme stampata in 3D, una soluzione che riduce il peso complessivo del telaio di ulteriori 20 g.

GRANTURISMO SLR, GEOMETRIE INTELLIGENTI E CARBONIO DI ALTA GAMMA

Parlando di bici da endurance, le geometrie del telaio giocano un ruolo chiave. Per garantire i massimi livelli di corsa e comfort, la Wilier ha optato per Granturismo SLR una posizione più corta e più alta; con una combinazione di portata e stack che offre una posizione più comoda senza la necessità di distanziatori tra l’attacco del manubrio e il telaio. 

La mescola di carbonio utilizzata per Granturismo SLR è HUS-MOD abbinata a Liquid Crystal Polymer, speciale fibra incorporata nella maglia di carbonio che aggiunge elasticità verticale aumentando la rigidità torsionale. Questa soluzione è ampiamente utilizzata anche in altri prodotti top di gamma come Filante SLR e Wilier 0 SLR.

SEZIONE DEI TUBI, MANUBRIO, DERAGLIATORE: L’AERODINAMICA NEL MONDO ENDURANCE

A tutto questo si aggiunge un’evoluzione aerodinamica che si affida ai dettagli per ridurre la fatica di ore in sella, con diverse soluzioni mutuate da Filante SLR, la bici aero Racing della casa friulana.

Granturismo SLR ottimizza la sezione dei tubi. Conferma la testa della forcella molto larga (con un ampio passaggio ruota – fino a 32 mm), l’uso di un manubrio monoscocca integrato (con impugnatura ergonomica e tondeggiante) e l’integrazione totale dei cavi.

Il supporto del deragliatore anteriore è rimovibile e al suo posto è possibile inserire una piastrina piatta che mantiene un look pulito.

Quali sono i dettagli che vi convincono di più della Granturismo SLR? Parliamone nei commenti!

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!