ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Assistenza meccanica e caffè: girando l’Europa a supporto di chi pedala

2 settimane fa •  2 minuti di lettura
Il van di Selle Royal è tornato a girare il Vecchio Continente con il progetto “Support Cyclist on the Road”, che in quattro anni ha fatto registrare più di 2.300 bici riparate e 8.000 nuovi amici

Come sostenere la mobilità urbana su due ruote e il cicloturismo? Ci sono mille modi. Ma per iniziare bastano un van per l’assistenza meccanica ai ciclisti e un buon caffè italiano.

Questo, almeno, al van giallo e blu di “Support Cyclist on the Road”, iniziativa firmata Selle Royal che dal 2018 ha fatto tappa nelle città di mezza Europa, da Milano a Stoccarda, passando per Augusta, Berlino, Colonia, Innsbruck, Mantova, Monaco, Amsterdam, Düsseldorf e Salisburgo.

“SUPPORT CYCLING ON THE ROAD”, QUANDO LA BICICLETTA DIVENTA COMMUNITY

“Bevi un caffè mentre controlliamo la tua bici” è il claim del tour, che sta portando nuovamente il team itinerante dell’azienda vicentina a incontrare i ciclisti e ascoltare le loro storie, offrendo caffè gratuito, un controllo della bici e un sorriso. Grandi e piccoli, esperti e novellini: tutti i ciclisti sono invitati a far parte di questa esperienza.

E i numeri sono premianti. Prima del tour di quest’anno, Selle Royal ha contato più di 2.300 bici riparate, oltre 6.000 caffè offerti e più di 8.000 ciclisti incontrati fra Italia, Austria, Germania e Olanda. Nei fatti, è stata anche la presa di coscienza di un’ampia e appassionata community internazionale di persone che scelgono la bicicletta nella loro vita quotidiana.

IL TOUR 2022 FRA GERMANIA, AUSTRIA, DANIMARCA, PAESI BASSI E FRANCIA

Il tour europeo 2022 di “Support cyclists on the road” ha baciato ancora una volta le città che in Europa stanno valorizzando di più la mobilità su due ruote. Partito ad aprile da Salisburgo, ha poi toccato la tedesca Hannover dal 18 al 22 maggio e Copenaghen, in Danimarca, dall’1 al 5 giugno. Ultime due tappe a Utrecht, nei Paesi Bassi, dal 29 giugno al 3 luglio, e a Strasburgo, in Francia, dal 27 al 31 luglio.

Il van resta in ogni città per 5 giorni, dando vita ad un piccolo evento e offrendo non solo un servizio, ma anche un’esperienza culturale, condividendo con le “community” locali idee, prospettive e progetti e diventando un autentico punto di riferimento.

OBIETTIVO: SOSTENERE LA MOBILITÀ URBANA SU DUE RUOTE E IL CICLOTURISMO

La formula del progetto “Support Cyclists On The Road”, nato per sostenere la mobilità urbana su due ruote e il cicloturismo, è semplice ed efficace: assistenza meccanica gratuita e caffè italiano. Il van è costruito da un lato come una vera e propria piccola officina viaggiante, dall’altro come una caffetteria italiana, con una macchina per il caffè professionale e una miscela di caffè provenienti dal Sud e dal Centro America, gradita anche dai palati più esigenti.

L’obiettivo è diffondere la cultura delle due ruote e “supportare” chi ha fatto della bicicletta il proprio stile di vita. È un modo semplice ma concreto di contribuire a un’idea di mobilità diventata cruciale per immaginare città più moderne e vivibili.

Qual è il vostro contributo alla mobilità urbana su due ruote e all’idea di città più sostenibili?

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!