ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Il valore di una ciclovia: gradimento, ricavi e impatto socio-economico

2 settimane fa •  2 minuti di lettura
Nel report “Italia in bici - Scenari, protagonisti e indotto”, firmato da Repower e Università IULM, si traccia anche un quadro dei parametri da considerare per calcolare il valore generato da un progetto cicloturistico

Ogni nuova ciclovia porta un cambiamento, un impatto sull’ambiente e sulla comunità che va a beneficiare dell’infrastruttura. E’ importante, perciò, capire se una ciclovia e il suo network generano o meno valore e a quanto questo ammonti potenzialmente.

Per farlo, si tiene conto sia dei parametri proposti da Bikeitalia nel 2015, per una valutazione qualitativa che mette al centro la percezione dei fruitori, sia di altri fattori come l’analisi costi-ricavi, l’impatto economico e l’impatto sociale.

Ne fa riferimento anche il report “Italia in bici – Scenari, protagonisti e indotto” di Repower e IULM, nella parte dedicata al valore di una ciclovia. La riflessione è che l’effettivo successo di un progetto si possa verificare solo attraverso una visione integrata dei diversi indici.

FEELING DEGLI UTENTI E COERENZA DEL PERCORSO

Dell’apprezzamento dei visitatori alla ciclovia tiene conto la valutazione qualitativa proposta qualche anno fa da Bikeitalia. Questa si concentra sulle sensazioni provate dal ciclista, individuando cinque parametri a cui viene assegnato un valore.

Gli indicatori proposti da Bikeitalia sono separazione dal traffico motorizzato, ampiezza della sede “impegnabile”, scorrevolezza del fondo stradale, presenza di traffico motorizzato che produce rumore, contesto, ovvero qualità e particolarità dei luoghi attraversati.

Maggiore è il valore risultante dall’analisi di questi aspetti, tanto maggiore sarà l’apprezzamento dei ciclisti. Alla coerenza e l’immediatezza del percorso fanno invece riferimento gli indicatori del Deparment of Environment, Transports and Regions inglese (2020).

L’ANALISI COSTI-RICAVI: MANUTENZIONE E CAPACITÀ DI SPESA

Il ritorno economico registrato dopo la realizzazione del progetto cicloturistico è invece dato dall’analisi dei costi e dei ricavi degli attori che hanno partecipato alla creazione della ciclovia.

Tra i costi andranno incluse anche le voci di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’infrastruttura, mentre per comprendere i ricavi vanno analizzate la capacità e la propensione di spesa dei ciclisti e cicloturisti attratti sul territorio.

IMPATTO SOCIALE, RICADUTE SUL TERRITORIO, EFFETTI D’IMMAGINE

Terza chiave di analisi, meno immediata, è la valutazione dell’impatto sociale generato dalla ciclovia e dalla conseguente modifica al panorama turistico del territorio. Valuta i cambiamenti tangibili e duraturi prodotti dall’organizzazione sull’ambiente in cui opera, considerando le trasformazioni dei singoli soggetti, delle relazioni fra essi e infine le ricadute sul territorio. 

Il livello più “macro” dell’impatto sociale del progetto è rappresentato dalle ricadute sulla comunità. Queste spaziano dagli impatti sul tessuto economico del territorio (inclusa la distribuzione sull’economia locale) alle ricadute sulla crescita dei flussi turistici fino agli effetti d’immagine.

Avete avuto modo di verificare di persona il positivo impatto di una ciclovia nel vostro ambiente di riferimento? Raccontateci la vostra esperienza! 

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!