ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Balabuska Rooms, dove ricaricare mente, corpo e… bici, a due passi dalla Laguna Veneta

6 mesi fa •  2 minuti di lettura
Nella provincia padovana, a pochi chilometri dal mare, la struttura offre una soluzione smart per chi viaggia in solitaria o in famiglia, in un ambiente familiare dove la cortesia è di casa

Tra la zona meridionale della Laguna Veneta e gli argini del Brenta, in un territorio suggestivo dove la quiete regna sovrana, sorge Balabuska Rooms, punto di sosta ideale per i ciclisti che viaggiano in solitaria o in compagnia di amici o della famiglia, che desiderino esplorare e visitare l’area della Valle Millecampi, la Spiaggia della Boschettona, il Bacchiglione, la Riviera del Brenta o la città di Padova.

Il punto di forza della struttura è la sua semplicità e flessibilità, senza rinunciare ai servizi tipici di un hotel; le accoglienti camere sono infatti dotate di tutti i comfort e fanno respirare all’ospite la cortesia familiare tipica delle strutture venete. 

Balabuska Rooms offre anche la rastrelliera DINA, per ricaricare le biciclette a pedalata assistita, e un ricovero per custodirle, consentendo quindi all’ospite di godersi le ore di riposo in totale serenità.

Di questo e molto altro abbiamo parlato con Alessandra Crocco, titolare della struttura.

Cosa rende la tua struttura una meta ideale per un cicloturista? 

La possibilità di un ricovero sicuro per la bici – ma anche di portarla in camera se si desidera -, una piccola officina per la manutenzione ordinaria del mezzo, oltre a uno staff disponibile a supportare l’ospite con informazioni e consigli utili per il viaggio, oltre alle soluzioni di ricarica e-Bike con DINA. 

Cosa non può mai mancare in una struttura che voglia definirsi Bikefriendly? 

Tutto ciò che possa essere utile per chi ama muoversi in bicicletta: è giusto che il cicloturista venga coccolato e curato. Come detto, presso la nostra struttura abbiamo diversi servizi in quest’ottica.

Quali sono i principali canali attraverso i quali siete trovati dai vostri visitatori? 

Sicuramente i portali turistici online che hanno anche un canale diretto collegato al nostro sito web, ma con la nostra struttura funziona ancora bene anche il passaparola. Spesso poi il ciclista preferisce chiamarci direttamente al telefono, in modo da avere maggiori informazioni.

Komoot rappresenta un canale privilegiato per rivolgersi agli appassionati degli sport outdoor: poter regalare mappe a pagamento, è apprezzato dai suoi clienti? 

Questo è uno dei vantaggi che si possono trovare all’interno del circuito DINAclub: la possibilità di scaricare gratuitamente le mappe con komoot sarà un plus che verrà molto apprezzato dai nostri clienti.

Che tipo di visitatore è il cicloturista? Che caratteristiche e che aspettative ha rispetto agli altri?

Il cicloturista è sempre attento al territorio e alle sue particolarità: desidera conoscere. Quando raggiunge la nostra struttura e ha ancora forze in corpo, solitamente racconta il suo viaggio e cosa lo ha spinto a scegliere quell’itinerario, che sia da solo o in compagnia degli amici.

Agli occhi dei vostri clienti, quanto pesa la vostra attenzione alla sostenibilità? È un qualcosa in più o un fattore determinante nella scelta della vostra struttura?

La sostenibilità ha sicuramente un peso importante per tutti. Nonostante presso la struttura non sia ancora una caratteristica chiave, il nostro approccio è via via sempre più vicino a questo tipo di filosofia.

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!