ico/func/dark/infoCreated with Sketch.

Eicma, e-bike grande protagonista dell’80esima edizione fra expo e test

3 mesi fa •  2 minuti di lettura
Alle bici a pedalata assistita è stata dedicata un area di 1.500 metri quadrati al coperto, con pista di 250 metri. Grande successo per l'edizione numero 80: cresce la presenza di marchi e visitatori

Quella andata in scena a novembre 2023, a Milano Rho-Fiera, è stata un’edizione da record per Eicma, l’Esposizione internazionale delle due ruote, il tool di marketing di Ancma, l’associazione confindustriale di categoria.

I numeri dell’ottantesima edizione, arrivata a 110 anni dalla prima, la attesta come la migliore nella storia di Eicma; 2036 marchi presenti (record storico della manifestazione), oltre 700 espositori diretti, due terzi dei quali provenienti dall’estero in rappresentanza di 45 Paesi; 564mila presenze in crescita del 19 per cento rispetto al 2022.

In questo gratificante contesto, un ruolo di primo piano lo ha avuto l’universo delle bici a pedalata assistita, sia nell’area espositiva, sia in action.

ALLA PEDALATA ASSISTITA DEDICATA UN’AREA DI 1.500 METRI QUADRATI AL COPERTO

Salite, salti, gradini e passaggi tecnici su gomme e tubi, ma anche un semplice percorso pianeggiante adatto a tutti; l’evento espositivo internazionale ha dedicato all’e-bike un’area esterna di oltre 1500 metri quadrati al coperto, all’interno della quale si è sviluppata una pista prove di circa 250 metri. 

Il grande pubblico di Eicma ha avuto quindi la possibilità di testare i vantaggi e il feedback di pedalata offerti dalle e-bike e di fare un’esperienza diretta di questa soluzione di mobilità, svago e sport già molto apprezzata dal mercato.

UN’OCCASIONE PRIVILEGIATA PER I FAN DI UN SEGMENTO IN GRANDE EVOLUZIONE

Oltre alle novità che riguardano questo segmento del settore ciclo presenti sul perimetro espositivo di EICMA, i visitatori possono scoprire in prima persona le potenzialità e le prerogative di quello che negli ultimi anni si è appunto affermato come un vero e proprio fenomeno di mercato. 

Le conferme vengono infatti dai numeri; nel 2022, in Europa e nel Regno Unito, le e-bike hanno superato i 5,5 milioni di unità vendute (+8,6 per cento sul 2021) e anche in Italia il gradimento della pedalata assistita è in continuo crescendo, con una crescita di 340mila pezzi venduti nel 2022 (+14 per cento) andato crescendo nel corso delle ultime stagioni, con quasi 340.000 pezzi venduti nel 2022 (+14% rispetto all’anno precedente) e una tendenza triennale di crescita del 72 per cento.

NELL’AREA Y.U.M. LA RISPOSTA DELLE AZIENDE ALLA DOMANDA DI MOBILITA’ URBANA

L’area eBike all’esterno del padiglione 18 è come una naturale estensione dell’aera Y.U.M (Your Urban Mobility), una delle novità espositive dell’Edizione 2023, all’interno della quale l’industria delle due ruote a pedale e a motore ha portato in scena la propria risposta alla nuova domanda di mobilità che viene dalle città.

L’accesso all’area di test, che Eicma ha messo a disposizione delle aziende espositrici, è stato riservato ai soli maggiorenni, mentre la pista è stata percorribile senza dover obbligatoriamente affrontare gli ostacoli, caratteristica che l’ha resa più “democratica” e aperta all’utilizzo di qualsiasi tipologia di bicicletta elettrica. 

Tra i marchi che hanno messo a disposizione dei visitatori le loro eBike spiccano Bergamont, Thok, CBT Italia, Ducati, World Dimension, Yamaha, MotorParts e Cicli Lombardo.

Siete stati a Eicma a testare nuove e-bike nell’area dedicata? Raccontateci la vostra esperienza nei commenti!

Commenti

Inizia la discussione.

Lascia un commento

      Contattaci

      Vuoi saperne di più? Vuoi entrare in DINAclub? Vuoi inviarci una segnalazione? Scrivici e ti risponderemo al più presto!